Additivi alimentari 3 – ANTIOSSIDANTI E300 – E322

 

image by:2wellness.net

image by:2wellness.net

Cosa sono gli antiossidanti? Wikipedia ci viene in aiuto e ci fornisce una spiegazione a mio avviso molto chiara :

Gli antiossidanti sono sostanza chimiche (molecole,ioni, radicali) o agenti fisici, che rallentano o prevengono l’ossidazione di altre sostanze. L’ossidazione è una reazione chimica che trasferisce elettroni da una sostanza ad un ossidante. Le reazioni di ossidazione possono produrre radicali liberi, responsabili dell’avvio di una reazione a catena che danneggia le cellule; gli antiossidanti terminano queste reazioni a catena intervenendo sui radicali intermedi ed inibendo altre reazioni di ossidazione facendo ossidare se stessi.

Gli antiossidanti contribuiscono a conservare il gusto e il colore degli alimenti e a garantire la loro commestibilità per un periodo più lungo. L’impiego di queste sostanze è particolarmente importante per evitare l’ossidazione dei grassi e dei prodotti che li contengono. Mescolando accuratamente gli antiossidanti con i grassi, si ritarda la fase finale dell’ossidazione, in cui si manifesta in modo evidente la rancidità (sviluppo di retrogusti e odori sgradevoli). Inoltre, gli antiossidanti servono a proteggere alcune vitamine e vari amminoacidi che possono essere facilmente distrutti dall’esposizione all’aria. Gli antiossidanti aiutano anche a rallentare lo scolorimento di frutta e verdura.

In natura esistono moltissimi antiossidanti. Un’azione che compite regolarmente quando adoperate in cucina carciofi, mele ecc… è quella di bagnare o mettere a bagno questi alimenti in acqua e limone. Il limone infatti contiene acido ascorbico (vitamina c) che è un antiossidante naturale. La prossima bibita che berrete potrete sicuramente notare la presenza di questo elemento negli ingredienti. I tocoferoli , contenuti in noci , semi di soia, semi di girasole e mais, sono antiossidanti utilizzati soprattutto nella conservazione di olio vegetale, margarine e prodotti a base di cacao. Voglio però specificare che questi due ultimi antiossidanti attualmente vengono prodotti artificialmente in quanto la richiesta è molto alta e non è possibile ricavare tutto ciò che serve solo dalla natura.

Ma passiamo alla lista completa di antiossidanti.

A = Prodotto non tossico e senza alcun pericolo per la salute.
B = Classificato come A, i dati sulla tossicità sono da considerarsi insufficienti
= Attenzione! Prodotto sospetto che può essere leggermente tossico
E = Pericoloso! La sostanza può, in forti dosi, essere, per effetto cumulativo e nel corso degli anni, eventualmente responsabile di disturbi e malattie gravi.

E300 Acido L-ascorbico (Vitamina C) – A
E301 Sodio ascorbato – A
E302 Calcio ascorbato – A
E303 Acido diacetil L-ascorbico – A
Carne in scatola, insaccati, conserve di pesce, confetture, budini, caramelle e confetti, chewin-gum, birra, sciroppi, succhi di frutta e nettari, bevande a base di succo di frutta o di the.
E’ più conosciuto come vitamina C di sintesi. Come additivo però non esplica azione vitaminica. E’ un antiossidante che impedisce l’ imbrunimento. Gli ascorbati, ad alte dosi provocano diarrea, carie, calcoli renali e possono provocare glicosuria.

E304 Palmitato di ascorbile – C/E
Margarina, maionese, burro.
Formazione di calcoli alla vescica.

E306 Tocoferolo, naturale (Vitamina E) – A
Margarina, maionese, burro, insaccoti freschi, farina e fiocchi di patate.

E307 E308 E309 Tocoferolo, di sintesi – A/C
Margarina, maionese, burro, insaccoti freschi, farina e fiocchi di patate.
E’ una miscela di tocoferolo ottenuta da oli commestibili è causa, a forti dosi, di macchie della pelle e disturbi renali.

E310 E311 E312 Gallati (Propyl gallate – Octyl gallate – Dodecyl gallate) – C
Oli (escluso quello d’ oliva), chewin-gum, burro e margarina.
Si addizionano anche gli aromatizzati: puo’ provocare eritemi specialmente
sulla mucosa della bocca.

E320 BHA Butil idrossi anisolo – E
Usato come additivo negli olii e nei grassi: margarina e grassi idrogenati, chewin gum, patate fritte (come residuo). In panetteria e pasticceria rendono il pane ed i biscotti più croccanti.
Distrugge la vitamina D. Usato per mantenere la freschezza degli aromi, aumenta il tasso di liquidi e colesterolo e può essere causa di allergie.

E321 BHT Butil idrossi toluolo – E
Margarina e grassi idrogenati, chewin gum, patate fritte (come residuo).
In associazione con E320 nelle formulazioni di gomme da masticare

E322 Lecitina (estratta dalla soia o dal tuorlo d’uovo) – A/C
Emulsionante: margarina, budini, crema per pasticceria, prodotti dolciari, gelati, cioccolato, perparati a base di cereali per la prima colazione.
Antiossidante: caramelle, confetti, prodotti dolciari da forno, frutta candita.
Per il loro contenuto di colina, le lecitine favoriscono la metabolizzazione e il traspotro degli acidi grassi dal fegato alla periferia. Sono innocue, ma a forti concentrazioni possono influire sull’assorbimento intestinale.

REGOLATORI DI ACIDITA’ E325 – E341

E325 E326 E327 Lattato di sodio, potassio e di calcio – A
Pane, prodotti dolciari da fono, per trattare la crosta di formaggio in su-
perficie.

E330 E331 E332 E333 Acido citrico e derivati (sodio, potassio e calcio) – A/C
Bevande dissetanti, frutta candita, crema per pasticceria, prodotti dolciari da forno, chewin-gum, succhi e nettari di ortaggi, sciroppi di frutta.
E’ un composto presente negli organismi viventi e in numerosi alimenti (componente naturale del limone). Può prevenire la formazione di muffe. A forti dosi possono provocare macchie della pelle e disturbi renali

E334 E335 E336 E337 Acido L-tartarico e suoi derivati – A
Bevande, gelati, sciroppi di frutta, succhi e nettari di ortaggi, salse, budini, prodotti dolciari da forno, frutta candita.

E338 E339 E340 E341 Acido ortofosforico e suoi derivati – E
Nelle bevande analcoliche gassate, specie in quelle tipo cola, anche nelle gelatine.
Possono provocare problemi digestivi. L’ eccesso di fosforo può catturare calcio sottraendolo all’ organismo e facilitando il rachitismo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...